26 novembre 2016

DOMANI TRASFERTA A SAN POLO CONTRO L'OSTICO LIAPIAVE QUARTO IN CLASSIFICA (ORE 14 E 30)

L’Union Pro nella dodicesima giornata di campionato affronta a San Polo di Piave il Liapiave (ore 14 e 30 arbitra Puller della sezione di Vicenza). La squadra di Massimiliano Parteli è quarta in classifica con 19 punti ed è l’unica formazione assieme al Sedico a non aver mai perso (4 vittorie e 7 pareggi). Nelle ultime 5 partite i sanpolesi hanno raccolto 11 punti. Per lo Pro dopo la prima vittoria a Cornuda è arrivato il passo falso contro il Sedico a riportare tutti con i piedi per terra. 

INDISPONIBILI - In difesa mancherà il centrale Manu Ginocchi appiedato dal giudice sportivo dopo la quinta ammonizione. Fra i pali torna invece disponibile Alberto Scatemburlo dopo aver smaltito la distorsione alla caviglia. Le brutte notizie arrivato invece dall’attacco dove restano out sia Bolchi (infiammazione al bicipite femorale) che Bounafaa (lunedì avrà la visita per scoprire da cosa deriva il dolore alla pianta del piede). A centrocampo sempre assente Alberto Gaiba (pubalgia). 

USCITA - E’ ufficiale intanto che l’attaccate esterno Mattia Tasca (classe ’98) lascerà la squadra per impegni di lavoro che non combaciano più con gli orari di allenamento: si riaggregherà alla Juniores del Mestre dove aveva giocato nella scorsa stagione ma è probabile che domenica venga convocato per l’ultima volta vista l’emergenza in attacco. 

PREPARTITA - Mister Cominotto ci spiega come è trascrosa la settimana di allenamento: «Martedì eravamo davvero in pochi alla ripresa della preparazione. Avevamo tanti acciaccati oltre agli infortunati noti. Per fortuna siamo riusciti a recuperare Scatemburlo, Granati e Visinoni così da avere una rosa competitiva». 

Del rinnovato Liapiave cosa conosci?
«Hanno cambiato parecchio rispetto la scorsa stagione ma gli ultimi risultati gli stanno dando ragione, In attacco hanno perso Moresco ma restano comunque una squadra con una buona organizzazione. Come avversario possiamo paragonarlo un po’ al Sedico che abbiamo appena affrontato. Come sempre andiamo li non per fare le barricate ma per giocarci la nostra partita e alla fine tireremo le somme. In settimana abbiamo lavorato su diverse situazioni tattiche che dovrebbero tornarci utili». 

Cosa pensi del fatto che domenica il Treviso, per protesta verso la dirigenza che non paga i rimborsi da mesi, possa schierare la Juniores a Cornuda con il rischio di falsare il campionato? 
«In questo caso sto dalla parte dei giocatori. Ce ne sono di giovani che con il rimborso spese devono pagarsi l’affitto e vivere quindi è la società che non ha mantenuto la parola data. Vedremo gli sviluppi visto che fra poco ci giocheremo contro anche noi (ultima di andata il 18 dicembre ndr)». 

Alberto Duprè

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.