13 novembre 2016

SUPER VISINONI E NOE' REGALANO LA PRIMA VITTORIA!!! A CORNUDA FINISCE 2 A 1 IN RIMONTA

CORNUDA CROCETTA 1 UNION PRO 2 
MARCATORI: st 9’ Bolzonello, 14’ e 32’ Visinoni. 
CORNUDA CROCETTA (4-3-1-2): Pezzato; Deon*, Vendramin*, Bonotto, Loat*; Gagno (st 30’ Vidotto), Lorenzatti, Shyti* (st 4’ Bolzonello*); Cuman; Sartor* (st 19’ Mele), Martina. 
PANCHINA: Codemo, Vejseli*, Canova*, Hanine*. 
ALLENATORE: Tommaso Tomasi. 
AMMONITI: Gagno, Mele, Deon, Pezzato. 
UNION PRO (4-3-3): Noè; Delpapa, Granati, Ginocchi, Marcato*; Coin*, Luise, Da Lio; Piccolo*, Visinoni (st 39’ Geronazzo), Bounafaa (st 19’ Bolchi). 
PANCHINA: Scatemburlo*, Mariuzzo*, Rubinato*, Scanferlato*, Tasca*. 
ALLENATORE: Francesco Cominotto. 
AMMONITI: Delpapa. 
ARBITRO: Menozzi della sezione di Treviso. 
ASSISTENTI: Coppola della sezione di Belluno e Collovi della sezione di San Donà. 
NOTE - Calci d’angolo 6 a 6. Recupero: pt 3’, st 5’. *Under a referto. Spettatori 100 circa. 

CORNUDA - Finalmente!!! Dopo 12 partite senza vittorie (coppa Italia compresa) l’Union Pro si sblocca tornando da Cornuda con 3 punti che sono ossigeno puro. Un detto recita che se una squadra ha un portiere che para e un attaccante che segna è già a buon punto. Bene ieri Visinoni ha segnato una doppietta di classe e Noè al 5’ di recupero ha negato il pareggio all’amico Bonotto con una respinta strepitosa. Si riparte da qui! La classifica resta deficitaria ma intanto il Cornuda è indietro di 5 punti e la salvezza diretta sta solo 3 punti più su. All'ultimo momento Cominotto ha dovuto rinunciare ai difensori Malerba influenzato e Fontolan che in settimana si era allenato poco.

CRONACA PRIMO TEMPO - Al 5’ Gagno ci prova con una punizione dal limite che sfiora la traversa non di molto. Dopo 1’ bel triangolo Piccolo - Coin - Piccolo che viene chiuso al momento del cross da un difensore. Al 10’ Delpapa lancia sulla destra Bounafaa che evita l’uscita del portiere ma da posizione defilata riesce a colpire solo l’esterno della rete. Al 18’ Cuman dalla sinistra salta Delpapa rientrando sul destro e sfiorando il palo opposto con un tiro a giro. Al 20’ Coin smarca al tiro Bounafaa che viene rimpallato da Vendramin. Al 25’ bella azione tutta di prima: Da Lio serve in area Visinoni che tocca indietro per Piccolo che sfiora l’incrocio dal limite. A questo punto la partita cala un po’ di tono e di occasioni non se ne vedono più fino alla ripresa. 

CRONACA SECONDO TEMPO - Al 9’ il Cornuda centra per la prima volta lo specchio della porta e passa in vantaggio con il neo entrato Bolzonello che dai 20 metri fa partire un destro fantastico che si insacca sotto la traversa. Più che il gol della domenica si può parlare del gol della vita… Il colpo è di quelli che rischiano di mandarti al tappeto ma la reazione della Pro è immediata e veemente. Al 14’ arriva il pareggio. Coin si traveste da Pitagora e disegna con il compasso un assist in area per Visinoni che si lecca i baffi e fulmina Pezzato con un destro rasoterra sul primo palo. Il gol galvanizza i Cominotto boys che mettono alle corde il Cornuda. Al 16’ grande apertura di Visinoni per Bounafaa che si vede negare il gol dalla deviazione in corner di Bonotto. Al 25’ ottima azione fra Visinoni, Bolchi e Da Lio e questa volta è Deon che salva la porta in scivolata spazzando in angolo. Al 27’ su un cross dalla destra di Piccolo Visinoni viene steso alle spalle davanti alla porta ma l’arbitro fa cenno di proseguire. Al 31’ sponda aerea di Da Lio per Bolchi che fa partire un gran destro al volo dalla distanza che esce di mezzo metro con Pezzato fuori causa. Il vantaggio è ormai maturo e arriva dopo 1’. L’assist parte ancora dalla testa di Da Lio che lancia a rete Visinoni bravo ad incrociare il diagonale rasoterra non dà scampo al portiere. Al 33’ Piccolo dal limite serve lo scatenato Visinoni che calcia quasi a botta sicura con il destro trovando la miracolosa risposta in corner di Pezzato a mano aperta che gli nega la tripletta ed il pallone da portare a casa. Al 35’ episodio da moviola. Sulla punizione bomba di Bolchi dal limite Pezzato compie un’altra prodezza ma poi perde la testa: con la palla in mano pronto per il rinvio rifila un pugno a Piccolo che gli ostacolava il rinvio. L’arbitro assegna il rigore ammonendo il portiere (sbagliando clamorosamente visto da regolamento il gioco violento è punito con l’espulsione) ma poi l’assistente lo richiama e gli fa cambiare idea assegnando una punizione ai locali. Errore su errore! Al 42’ l’Union fallisce il colpo del k.o. Bolchi triangola con Geronazzo e sull’uscita di Pezzato calcia di esterno destro con il portiere che riesce a respingere. Nel finale la squadra di Tomasi si butta in avanti a testa bassa sfiorando per 3 volte il gol. Al 48’ su un rinvio di testa di Marcato l’ex Bonotto ci prova dal limite di destro mettendo di poco alto. Al 50’ Cuman dal limite calcia a fil di palo trovando la provvidenziale deviazione di testa di Delpapa che alza in corner. Sugli sviluppi dell’angolo nasce una mischia pazzesca con Bonotto che all’altezza del dischetto calcia a colpo sicuro ma trova la strepitosa respinta di Noè. Game over e finale con i giocatori dell’Union Pro che vanno a raccogliere gli applausi dei propri tifosi sotto la tribuna. 

ALTRI RISULTATI - Borgoricco 0 Treviso 2, Giorgione 1 Istrana 2, Liventina 1 Portomansuè 0, Real Martellago 2 Favaro 1, San Giorgio Sedico 4 San Donà 1, Saonara Villatora 2 Nervesa 1, Union QDP 1 Liapiave 1. 
Alberto Duprè

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.