10 dicembre 2016

DOMANI A PREGANZIOL ARRIVA L'ISTRANA (14 E 30)

L’Union Pro nella penultima giornata di andata ospita a Preganziol l’Istrana (ore 14 e 30 arbitra Fornari della sezione di Verona). Dopo il 2 a 2 in rimonta di Nervesa serve assolutamente un altro risultato positivo per scalare qualche posizione in classifica prima del giro di boa. La squadra allenata da Marco Marchetti è attualmente fuori dalla zona playout per un punto e mercoledì recupererà la partita contro il Cornuda Crocetta ultimo. 

MERCATO - Domani ci sarà curiosità per vedere all’opera il nuovo attaccante Enrico Moretto arrivato in settimana dalla Godigese. La società sta lavorando per portare un altro paio di rinforzi che potrebbero essere ufficializzati già lunedì. 

INDISPONIBILI - L’unico giocatore fuori causa è il difensore Elia Fontolan appiedato dal giudice sportivo dopo la quinta ammonizione. La buona notizia arriva invece dal centrocampista Alberto Gaiba che sta superando la pubalgia ed in settimana si è finalmente aggregato al gruppo. 

PREPARTITA - L’allenatore Francesco Cominotto analizza così il prossimo avversario: «L’Istrana ha cominciato in sordina il campionato ma si è prontamente ripresa, quindi come potenzialità la metto al livello delle ultime squadra affrontate ossia Liapiave e Nervesa. Il punto di forza è senz’altro l’attacco dove Zanatta sta vivendo una secondo giovinezza avendo già segnato 7 gol. Dovremo avere un occhio di riguardo per lui e per Daniel Niero che in quanto ex vorrà senz’altro ben figurare». 

Ci descrivi le potenzialità del nuovo acquisto Moretto? 
«Enrico è un giocatore completo, bravo nel tenere su la squadra e bravo nei colpi di testa. Diciamo che non eccelle in nessun fondamentale ma allo stesso tempo se la cava a fare tutto, può fare sia la prima che la seconda punta del tridente. E’ sicuramente una buona soluzione per il nostro attacco». 

Giocare a Preganziol può essere un handicap visto il campo piccolo? 
«E’ chiaro che preferiamo giocare a Mogliano (domani gioca il Mestre per l’ultima volta prima del ritorno al “Baracca” ndr) ma cercheremo di sfruttare il vantaggio di allenarci spesso lì. Più che altro giocando anche la Juniores sabato speriamo che il terreno regga bene». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.