25 marzo 2017

DOMANI L'UNION PRO AFFRONTA IN TRASFERTA LA CAPOLISTA SEDICO (ORE 16) PER PROVARE A SOGNARE

L’Union Pro nella 26^ giornata di campionato affronta in trasferta il San Giorgio Sedico primo in classifica (con il ritorno dell’ora legale si gioca alle 16, arbitra Terribile della sezione di Bassano del Grappa). La squadra di mister Ferro è reduce dalla sconfitta di San Donà che ha visto dimezzarsi il vantaggio sulla Liventina a soli 3 punti con lo scontro diretto in programma fra due domeniche. L’Union Pro cerca invece il sesto risultato utile consecutivo (4 vittorie e un pareggio) per provare ad inseguire il quarto posto occupato da Nervesa e Real Martellago.

INDISPONIBILI - Per l’attaccante Eros Fulchignoni è arrivata la conferma della rottura del collaterale con 3 mesi di stop e stagione quindi già finita. Il centrocampista Sebastiano Coin verrà invece operato martedì a Pordenone per la rottura del menisco e anche per lui il campionato è archiviato. Sempre in mezzo al campo mancheranno anche Alberto Gaiba e Giulio Scanferlato. Il difensore Elia Fontolan, dopo una visita dallo specialista Poser che gli ha consigliato qualche giorno di riposo, è in dubbio per domani dopo aver saltato la partita contro il Cornuda Crocetta. La buona notizia arriva dall’attaccante Nicolò Visinoni che torna fra i convocati e quasi sicuramente andrà in panchina.

ALL’ANDATA - Vinsero 2 a 1 in rimonta i bellunesi. Vantaggio lampo di Visinoni al 4’, pareggio del bomber Radrezza al 40’ e gol partita di Pilotti al 16’ della ripresa.

DIRETTA - Dalle 16 sulla pagina Facebook Fc Union Pro si potranno seguire gli aggiornamenti in diretta nel Matchday.

PREPARTITA - L’allenatore Francesco Cominotto presenta così il match alla vigilia: «Prevedo una bella partita, è sempre un piacere affrontare squadre che giocano a viso aperto non badando solo a difendersi. Di solito noi soffriamo di più contro le squadre chiuse, spero di non essere smentito».

Affrontarli dopo una sconfitta può essere un bene o un male?
«E’ sempre negativo affrontare una squadra forte dopo una sconfitta perché avranno una gran voglia di rivalsa. Sulla carta hanno loro più da perdere perché arrivare allo scontro diretto con la Liventina con meno di 3 punti di vantaggio può essere pericoloso. Noi andiamo lì sereni provando a fare la nostra partita come abbiamo sempre fatto».
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.