6 marzo 2017

IL PUNTO DI VISTA TECNICO CON MISTER COMINOTTO


La vittoria per 2 a 0 contro il Borgoricco (terza consecutiva) ha permesso all’Union Pro di salire al sesto posto in classifica facendo un salto triplo verso la salvezza. Adesso contro Union Qdp e Cornuda Crocetta servirà un altro sforzo per evitare brutte sorprese e magari puntare il mirino su Martellago e Nervesa. 

L’allenatore Francesco Cominotto commenta così la vittoria contro i padovani: «Abbiamo cominciato forte passando in vantaggio meritatamente e a fine primo tempo potevamo segnare anche il 3 a 0 nell’occasione della traversa di Ginocchi. Nel secondo tempo loro hanno cercato di fare qualcosa di più per riaprire la partita ma noi abbiamo gestito abbastanza bene. Peccato non averla chiusa del tutto perché un gol poteva riaprirla facendoci soffrire fino alla fine. Sono però contento di quelli che hanno fatto i ragazzi». 

Luise in panchina è stata una scelta dovuta al fatto che era in diffida? 
«No, gli ho dato un turno di riposo perché lo avevo visto un po’ affaticato nelle ultime partire e quindi ho voluto fare un po’ di turnover. La rosa è buona e mi permette alternative avendo anche Delpapa che può giocare in tutti i ruoli. Eravamo un po’ corti in attacco senza Visinoni, Piccolo e Fulchignoni. Volevo mettere Benato ma si è fatto male a fine primo tempo e quindi alla fine ho dovuto rivedere un po’ il modulo». 

Sono stati 3 punti d’oro anche perché dietro corrono tutte. 
«Si infatti. Con le vittorie di Cornuda, Giorgione e Saonara un po’ tutte le squadre che stanno a metà classifica possono essere risucchiate in zona playout. Noi dobbiamo continuare con questa mentalità, la differenza fra Sedico, Liventina e noi è solo nella mentalità perché le qualità le abbiamo anche noi. Dal punto di vista tecnico, tattico e di corsa ci siamo, se riusciamo a fare anche il salto come mentalità siamo a posto». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.