27 aprile 2017

IL PUNTO DI VISTA TECNICO CON MISTER COMINOTTO


L’Union Pro nella penultima giornata di campionato perde la seconda partita consecutiva facendosi scavalcare in classifica dallo stesso Istrana e dal Real Martellago. Una sconfitta maturata per errori individuali nei due gol presi e per i tanti gol falliti in fase di finalizzazione. Moretto poi il gol del 2 a 2 l’aveva pure segnato ma nessuno della terna si è accorto che la palla aveva interamente superato la linea di porta. Beffa nella beffa il fatto che Moretto è stato poi espulso per proteste prendendosi due giornate di squalifica e quindi oltre a saltare l’ultima di campionato contro il suo ex Treviso perderà anche la prima della prossima stagione. 

L’allenatore Francesco Cominotto commenta così la partita di Istrana: «Siamo stati troppo ingenui in occasione dei due gol presi. Al di là del bel gesto di Mason ci siamo fermati a guardare la palla invece di marcare l’uomo, noi non difendiamo a zona sui cross laterali e invece abbiamo lasciato l’uomo libero. Anche sul raddoppio subìto su calcio d’angolo abbiamo lasciato Trevisan indisturbato di colpire di testa. Sono errori che abbiamo pagato a caro prezzo e che ci sono costati il risultato». 

In attacco avete creato occasioni a raffica sbagliando però l’inverosimile. 
«Si vero, a livello territoriale abbiamo fatto bene rimanendo sempre alti con 3 attaccanti ma abbiamo sbagliato troppe ripartenze. Troppe volte ci siamo presentati in area ma non siamo riusciti a concludere cercando sempre un tocco di troppo, è come voler vincere alla Lotteria senza comprare il biglietto. A fine partita ho comunque detto ai ragazzi che al di là delle dimenticanze sui gol presi sono stato contento dell’impegno messo in campo». 
Alberto Duprè 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.