26 agosto 2017

L'UNION PRO OSPITA IL LIAPIAVE PER L'ESORDIO IN COPPA

Archiviate le amichevole estive da domani si gioca per i 3 punti con la prima giornata di coppa Italia di Eccellenza che vede l’Union Pro impegnata in casa contro il temibile Liapiave allenato da Stefano Andretta (si gioca a Mogliano alle 15 e 30, arbitra Bellò della sezione di Castelfranco Veneto). Nell’altra partita del girone l’Istrana ospita il San Donà. 

INDISPONIBILI - Per l’esordio stagionale l’infermeria è purtroppo già piena. In difesa mancherà Federico Polato (elongazione femorale recuperabile in 3-4 giorni), a centrocampo il capitano Alessandro Luise uscito dolorante al ginocchio contro lo Spinea (visita di controllo giovedì prossimo) mentre in attacco sono fuori causa Nicolò Visinoni (elongazione femorale) e Alberto Benato (problema alla spalla). Il centrocampista Sebastiano Coin è disponibile ma partirà dalla panchina non avendo ancora recuperato al massimo dopo l’operazione al menisco mentre l’attaccante Enrico Moretto stringerà i denti per una botta alla caviglia. 

PREPARTITA - Con l’allenatore Stefano Berto facciamo un passo indietro commentando l’amichevole di mercoledì persa 3 a 1 contro lo Spinea. 

Mister cosa non ti è piaciuto al di là del risultato che in agosto conta relativamente? 
«Nei primi 20’ la squadra ha fatto quello che avevo chiesto e abbiamo trovato anche il gol con Ballarin. Poi dopo i 2 rigori fischiati contro abbiamo iniziato ad innervosirci e a giocare troppo lunghi. Dobbiamo eliminare questo problema mentale che abbiamo nei momenti di difficoltà. Durante una partita le fasi dove subisci ci saranno sempre ed e lì che dobbiamo dimostrarci compatti come squadra per restare a galla. Nell’ultimo quarto d’ora poi abbiamo ripreso a giocare abbastanza bene creando diverse occasioni». 

Passando alla partita di domani incontrerete subito una delle favorite per il campionato, sarà un test per capire subito il vostro valore? 
«Il Liapiave è una grande squadra come dimostrano i nomi in rosa ed è pericolosissima in attacco con i due brasiliani De Freitas e Pedrozo che arrivano dal San Donà. Mister Andretta gioca anche lui con il 4-3-3 e quindi vedremo chi saprà interpretarlo meglio visto che anche noi ci schieriamo così. La coppa ci servirà da rodaggio per il campionato dove dobbiamo partire subito forte». 

Avere già diversi giocatori fuori causa quanto ti complica i piani? 
«Ovviamente dispiace non avere tutti a disposizione per questo esordio soprattutto perché in panchina avrò tutti giovani e questo ovviamente si paga in termini di esperienza. Considerando il caldo, il campo grande e il valore dell’avversario sarebbe stato meglio avere qualche giocatore di esperienza in più ma ciò non toglie che si va in campo sempre in 11 e chi ci andrà farà del suo meglio». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.