4 novembre 2017

L'UNION PRO DOMANI VA A FAR VISITA ALLA CAPOLISTA PIOVESE (ORE 14 E 30) - VISINONI TORNA FRA I CONVOCATI

L’Union Pro nella 9^ giornata di campionato affronta a Piove di Sacco la capolista Piovese che dopo 6 vittorie di fila domenica ha interrotto la serie perdendo per 3 a 2 a Nervesa (ore 14 e 30, arbitra Mattia Zambon della sezione di Conegliano). La squadra allenata da Carlo Perrone (domani squalificato) ha fin qui il miglior attacco del girone con 20 reti fatte grazie a Lombardo, Deinite e Birolo già a quota 5 come il nostro Visinoni. 

INDISPONIBILI - Il capitano Alessandro Luise è stato operato giovedì a Negrar per la ricostruzione dei legamenti del ginocchio, l’operazione è andata bene con i tempi di recupero stimati nei canonici 6 mesi. Il difensore Pierluigi Marcato, dopo la frattura ad un dito del piede, dalla prossima settimana dovrebbe riprendere a correre accorciando quindi i tempi di recupero inizialmente previsti. Sempre in difesa resta in dubbio Alvise Nobile per un’elongazione femorale. La buona notizia arriva invece dal recupero dell’attaccante Nicolò Visinoni che torna fra i convocati. 

PREPARTITA - L’allenatore Stefano Berto ci spiega come ha preparato la partita: «Devo studiare bene la formazione, ho bisogno di gente che sia al 100%. In questo momento devo guardare più all’aspetto fisico e mentale piuttosto che a quello tattico, non posso permettermi di schierare più di un giocatore che non sia al massimo. Chiedo ai ragazzi una prova d’orgoglio, ci serve quella scintilla positiva che ci possa dare la svolta. Il Martellago sembrava in crisi e invece dopo aver vinto contro di noi ha battuto 3 a 0 l’Union QDP in trasferta perché hanno preso fiducia, noi dobbiamo fare la stessa cosa». 

Guardando ai risultati fin qui avete fatto meglio contro le più forti, può essere un vantaggio affrontare una squadra che non si chiude ma che invece gioca a viso aperto? 
«La classifica parla chiaro, la Piovese è una squadra che gioca a calcio e non butta mai via palla. Davanti sono tecnici e veloci e dietro hanno esperienza. Inoltre arrivano dalla sconfitta di Nervesa e avranno quindi il dente avvelenato, partiranno sicuramente forte e quindi servirà massima attenzione soprattutto nei primi 20’. Dobbiamo tenere le linee compatte e le nostre punte devono lavorare molto perché fatichiamo a tenere su palla e facendo così esponiamo la difesa a continui attacchi. Segniamo tanto ma subiamo anche tanti gol, dobbiamo al più presto trovare l’equilibrio. Per il resto mi aspetto di tornare a vedere le trame di gioco che ci riuscivano ad inizio stagione e che invece abbiamo un po’ perso nelle ultime partite». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.