16 dicembre 2017

L'UNION PRO CHIUDE IL 2017 OSPITANDO IL VITTORIO FALMEC - SALUTANO POLATO E ZORZETTO, ARRIVA REMIGI

Ultimo impegno del 2017 per l’Union Pro che ospita domani il Vittorio Falmec puntando a chiudere l’andata nel migliore dei modi (ore 14 e 30 arbitra Marco Mognato della sezione di Mestre). Sfida playoff visto che la Pro è quinta e i vittoriesi inseguono staccati di un solo punto. La squadra del presidente Marco Gaiba dopo le 5 vittorie consecutive vuole allungare la striscia positiva per guadagnare punti sulle prime considerando che è in programma lo scontro diretto fra le prime due Piovese - Istrana. 

MERCATO - Dopo la chiusura ufficiale del mercato di riparazione sono da registrare due uscite e un’entrata. In difesa Federico Polato va al Dolo (Promozione) mentre l’attaccante Alberto Zorzetto si accasa al San’Elena (Prima categoria). Il nuovo arrivato è invece il difensore centrale Alessio Remigi, classe 2000 proveniente dal Montebelluna dove era fermo per un infortunio. 

INDISPONIBILI - Per l’ultima di andata saranno due gli assenti. Nell’ultimo allenamento si è fermato il centrocampista Christian Minio per un sospetto stiramento che verrà valutato la prossima settimana. In attacco invece mancherà Enrico Moretto uscito infortunato contro il Giorgione e lasciato a riposo per non rischiare ricadute. 

PREPARTITA - L’allenatore Stefano Berto presenta la partita proprio partendo dalle due assenze pesanti: «L’assenza di Minio non ci voleva perché per esperienza e qualità è il giocatore che detta i tempi di gioco alla squadra. Per fortuna abbiamo preso Meite che ci tornerà subito utile e che vorrà subito far vedere di meritarsi una maglia da titolare. In attacco non ci sarà Moretto e penso di confermare Peron che dopo il gol al Giorgione sta vivendo un momento di grazia. Non dobbiamo però dimenticarci che è un 2000 e quindi va lasciato crescere con calma senza mettergli pressioni». 

Affrontate un Vittorio Falmec che vorrà rovinarvi le feste provando a sorpassarvi in classifica. 
«Mi immagino un po’ la fotocopia della partita contro il Giorgione anche se loro come nomi hanno qualcosa in meno. Purtroppo però il calcio non è matematica e per vincere servirà un’altra grande prestazione. Il Vittorio è una squadra giovane che gioca bene e che ha battuto l’Istrana. Hanno nell’asse centrale la loro forza e in attacco Ivo Bez è sempre insidioso. Chiudere l’andata con un altro risultato positivo ci farebbe fare altri ragionamenti in vista del ritorno ma ora concentriamoci su questi 90’». 
Alberto Duprè
 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.