27 gennaio 2018

L'UNION PRO DOMANI AFFRONTA IN TRASFERTA LA PIEVIGINA QUARTA (14.30) - IN ATTACCO RIENTRA DE POLI

L'Union Pro nella quarta giornata di ritorno affronta in trasferta la Pievigina quarta forza del campionato con 31 punti contro i 25 dei biancoblu. 

INDISPONIBILI - Nell'ultimo allenamento di venerdì è arrivata la brutta notizia dell'infortunio del difensore Alvise Nobile che ha preso una botta al ginocchio da valutare nei prossimi giorni. L'altra assenza arriva dal capocannoniere Nicolò Visinoni che sconta la seconda e ultima giornata di squalifica. Sempre in attacco rientra dopo il turno di stop del giudice sportivo Alberto De Poli che ha svolto solo 2 allenamenti causa influenza.

ALL'ANDATA - Finì con un pirotecnico 6 a 3 per la Pro: doppiette di Ginocchi e Visinoni e gol di De Poli e Ballarin per l'Union, Nicoletti, Dell'Andrea e Janko per gli ospiti.

PREPARTITA - L'allenatore Stefano Berto chiede il massimo ai suoi ragazzi per chiudere questo ciclo terribile: "Contro la Pievigina si chiude il poker di partite durissime dopo aver affrontato Istrana, Sandonà e Liapiave. Ho chiesto alla squadra la stessa concentrazione vista nelle ultime due partite mentre contro l'Istrana eravamo stati troppo distratti concedendo troppo. Vedo equilibrio e applicazione negli allenamenti e questo mi lascia fiducioso. Tatticamente credo che vedremo lo stesso copione visto contro Sandonà e Liapiave".

Il rientro in attacco di De Poli è una freccia in più nel vostro arco.
"Si ci serve tutta la qualità dei nostri giocatori soprattutto in partite del genere e su campi che ti permettono di giocare bene la palla. Per De Poli e Visinoni questa può diventare una vetrina importante per aspirare a tornare a giocare in categorie superiori".

Cosa hai studiato della Pievigina?
"Giocano un buon 4-3-3 e davanti hanno un centravanti di fisico come Bozzon e come esterno Dell'Andrea che ha ottime qualità e che in estate avevamo provato a prendere anche noi. All'andata in difesa non avevano Dal Compare che sicuramente alza il tasso di esperienza. Questa partita può essere uno snodo cruciale per capire se dobbiamo guardarci solo alle spalle o provare l'inseguimento al quinto posto".
Alberto Duprè

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.