16 marzo 2018

IL PUNTO DI VISTA TECNICO CON IL MISTER STEFANO BERTO


L'Union Pro con la seconda vittoria consecutiva sale al quinto posto e mette un bel mattone sull'obiettivo salvezza. Il 2 a 0 contro la Piovese ha confermato la maturità della squadra e la crescita dei giovani che stanno dimostrando di meritarsi l'Eccellenza.

Mister cosa ti è piaciuto di più di questa vittoria?
"La soddisfazione più grande è che la squadra ha fatto quello che avevo chiesto, ho la fortuna di avere un gruppo che ti ascolta sempre. Nel primo tempo abbiamo messo anche qualità nelle giocate mentre nella ripresa il campo non permetteva di giocare la palla come piace a noi e ci siamo adeguati. C'è stato un grande sacrificio da parte di tutti, non è bello fare graduatorie ma un elogio ci tengo a farlo a due giovani come Danieli e Peron che tengono il campo sempre meglio. De Poli quando è arrivato da noi non sapeva fare la fase difensiva mentre adesso può anche giocare da centrocampista puro visto che è sempre pronto a rientrare".

L'altra nota positiva è che non avete subito gol.
"Siamo stati bravi a non concedere quasi nulla ad una squadra di qualità come la Piovese e in quelle due occasioni è stato bravissimo Noè che ha confermato una volta di più il suo valore. La parata sullo 0 a 0 vale come un gol di un attaccante. Dopo il vantaggio siamo stati bravi a tenere i reparti corti e a vincere tutti gli uno contro uno". 

Si può parlare apertamente di obiettivo playoff a questo punto?
"Adesso siamo saliti al quinto posto ma io preferisco pensare che ci mancano ancora 5 punti per la salvezza matematica. In questa fase è importante recuperare tutti perché in difesa siamo un po' contati e in allenamento sto provando anche Fuxa come terzino in attesa di recuperare Nobile. Adesso abbiamo due partite toste contro Porto Viro e Union QDP che per me sono ancora più difficili delle altre perché loro si giocano la salvezza. Superate queste due gare, se continueremo a giocare come stiamo facendo potremmo poi toglierci altre belle soddisfazioni".
Alberto Duprè

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.