17 marzo 2018

L'UNION PRO VA A PORTO VIRO PER ALLUNGARE LA SERIE POSITIVA - IN DIFESA ALVISE NOBILE TORNA DISPONIBILE

L'Union Pro nella 25^ giornata di campionato affronta in trasferta il Porto Viro per dare un seguito alle due vittorie contro Real Martellago e Piovese e confermare il quinto posto (ore 14 e 30, arbitra Giuseppe Sassano della sezione di Padova). I rodigini sono staccati di 10 punti e cercano la vittoria per evitare la zona playout con la salvezza diretta che dista 4 lunghezze.

INDISPONIBILI - Con il ritorno fra i convocati del difensore Alvise Nobile dopo la distorsione al ginocchio tutta la rosa è a disposizione. Il centrocampista Sebastiano Coin è un po' affaticato dopo gli allenamenti con la Rappresentativa Juniores ma è comunque disponibile.

ALL'ANDATA - Vinse l'Union con un pirotecnico 4 a 3. Doppio vantaggio nel primo tempo con De Poli all'8' e Visinoni al 44', pareggio Porto nella ripresa con la doppietta di Garbi al 12' e al 14' prima dei gol di Minio al 16', Visinoni al 23' e Poncina su rigore al 31'.

PREPARTITA - L'allenatore Stefano Berto chiede di vedere la stessa intensità vista nelle ultime 2 partite in casa: "Delle 7 partite che restano ne giochiamo ben 5 in trasferta e quindi dobbiamo invertire la tendenza e fare punti anche fuori. Adesso giochiamo domani e mercoledì contro l'Union QDP quindi è importante avere a disposizione tutta la rosa. In queste 2 partite farò qualche cambio perché servono forze fresce in questa fase decisiva del campionato. Anche in questa occasione serve mettere qualità nelle giocate perché così possiamo fare la differenza".

Troverete un Porto Viro con un disperato bisogno di punti salvezza. Può diventare un vantaggio la vostra maggior serenità?
"Loro in casa si fanno rispettare e in più vengono dalla grande vittoria in trasferta contro il Vittorio Falmec che sicuramente li avrà gasati. Per provare a scansare i playout loro devono vincere mentre noi possiamo anche permetterci di pareggiare per mantenere i 10 punti di vantaggio. Ci siamo allenati per giocare palla a terra perché sulle palle alte loro ci sono fisicamente superiori come abbiamo già visto nella partita di andata".
Alberto Duprè 

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.