7 aprile 2018

L'UNION PRO AFFRONTA IN TRASFERTA IL SAN GIORGIO SEDICO IN FORMAZIONE RIMANEGGIATA (ORE 15 E 30)

L'Union Pro nella 27^ giornata di campionato affronta in trasferta il San Giorgio Sedico attualmente quarto in classifica a pari punti con il Liapiave (ore 15 e 30, arbitra Matteo Mozzo della sezione di Padova). I biancoblù invece hanno 5 punti in meno e cercano gli ultimi punti per blindare una salvezza sempre più vicina e non scontata viste le vicissitudini di questa stagione.

INDISPONIBILI - Lunga purtroppo la lista dei giocatori non convocati. In difesa mancheranno il portiere Enrico Noè e il difensore Sebastiano Da Lio entrambi squalificati per una giornata. Sempre nel reparto arretrato non recupera Lorenzo Mezzato così come in attacco restano out Luca Inchico e Filippo Peron. In dubbio altri due giovani, il centrocampista Alessio Zanatta e la punta Andrea Berardi.

ALL'ANDATA - Si impose la Pro con un pirotecnico 3 a 2. Vantaggio lampo di Visinoni al 1', poi rimonta Sedico con Pilotti al 23' e Radrezza al 5' della ripresa e nuovo ribaltone dell'Union con Visinoni al 23' su rigore e Moretto al 30'.

PREPARTITA - L'allenatore Stefano Berto è determinato come sempre pur avendo parecchi problemi di formazione: "Avrei preferito giocarmi questa partita con la rosa al completo ed invece fra squalifiche ed infortuni avrò parecchie assenze ma come ho sempre detto chi andrà in campo saprà fare il suo. Mi accontenterei di rivedere la stessa prestazione di Borgoricco".  

Magari con un arbitraggio diverso giusto?
"Non mi piace cercare alibi ma obiettivamente nelle ultime giornate siamo stati parecchio penalizzati. A Porto Viro ci è stato negato un rigore netto su Visinoni, contro l'Union QDP ce ne hanno fischiato uno inesistente contro e sabato a Borgoricco ne abbiamo viste di tutti i colori (gol valido annullato a Fuxa ed entrambi i gol dei padovani irregolari come documentato con video e foto nella nostra pagina Facebook ndr). Diciamo che senza sviste avremmo già raggiunto quota 40 e saremmo già matematicamente salvi".

Affrontate un Sedico in risalita e a 2 punti dal secondo posto.
"Si, sono una squadra che gioca un bel calcio, sono belli da vedere e giocando in casa avranno motivazioni in più. Secondo me non hanno abbandonato del tutto la speranza di riprendere il Sandonà (avanti 6 punti) e in ogni caso sono motivati dall'obbiettivo playoff. In questo periodo della stagione credo che ci sia un livellamento ancora maggiore e tutto può succedere. Noi abbiamo il primo match point salvezza, poi in caso di vittoria magari si riaprirebbero altri scenari".
Alberto Duprè

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.