1 giugno 2018

COMUNICATO STAMPA SULLA CESSIONE DELLA SOCIETA'


Mogliano 31 Maggio 2018

Dopo quest'ultimo periodo dove le comunicazioni ufficiali della società sono state sempre intralciate da informazioni non veritiere, oggi è giunto il momento corretto di mettervi ufficialmente al corrente dell'iter che "FC I'Union Pro ssd a rl" percorrerà nei prossimi mesi. La proprietà ha nominato Massimo Passarella quale nuovo amministratore unico della società che ha ricevuto il mandato di definire le trattative di cessione del ramo d'azienda stipulato venerdì scorso, detto contratto si formalizzerà davanti al notaio il 15/06/2018. L'accordo prevede il passaggio dell'impianto organizzativo e della società alla nuova compagine sociale costituita da imprenditori moglianesi. Contabilmente i crediti e debiti sino a tale data saranno gestiti nel processo di liquidazione dell' "FC Union Pro ssd a rl", processo già avviato nell'ambito delle registrazioni formali.

Dalla data odierna sarà attivo nelle giornate di martedì e giovedì il numero di telefono +39 371 3581208 per qualsiasi tipo di informazione sulla procedura di liquidazione.

Inoltre, attraverso l'avvocato Vincenzo Cotroneo, difensore di Marco Gaiba socio unico della FC Union Pro ssd a rl ed ex presidente, abbiamo ricevuto la seguente dichiarazione:

"Ora che è stato firmato un preaccordo per la cessione del ramo d'azienda della FC Union Pro, cui seguirà entro il giorno 15 Giugno 2018 la cessione definitiva, è il momento che faccia sentire la mia voce a tutti quelli che hanno a cuore questa società, giocatori, genitori, allenatori, collaboratori, dirigenti, tifosi e cittadini di Mogliano Veneto e Preganziol che si riconoscono in questa eccellenza del calcio chiamata FC Union Pro. Lascio l'Union Pro ad un gruppo serio e motivato di imprenditori del territorio che hanno l'entusiasmo e le idee giuste per migliorare ancora di più la società. In più sono anche genitori di ragazzi che stanno crescendo da noi, proprio come lo ero io quando ho rilevato la società, per cui questo è garanzia di continuità e condivisione dei valori che hanno animato il club in questi anni.

La passione per il calcio e per il fare calcio ai ragazzi è qualcosa che ho sempre avuto nel cuore, fin da prima di prendere la decisione di acquisire le quote della Pro Mogliano nel 2005, dopo aver passato un paio di anni come allenatore nel settore giovanile in cui militava mio figlio. Sono stato giocatore per tanti anni e lo sport ha sempre fatto parte della mia vita, con i valori che mi hanno trasmesso i miei genitori, assieme allo studio prima ed al lavoro poi, per cui questa carica per me è stata una evoluzione naturale ed una scelta voluta. Credo che in questi anni sia sotto gli occhi di tutti cosa è stato realizzato, prima a Mogliano con la Pro Mogliano e poi in un territorio più ampio con il progetto FC Union Pro. Grazie a collaboratori altrettanto bravi ed appassionati come Alessandro Lunian e Bernardo Chinellato, ma anche a tanti altri che non posso nominare per ragioni di spazio sia a Mogliano che Preganziol, ma che sono nel mio cuore, questa società è cresciuta di pari passo nelle strutture (oggi gestisce due stadi, a Mogliano e Preganziol) e tre campi di allenamento (a Mogliano, Preganziol e San Trovaso), ha strutture, pulmini che girano per il territorio, ha una scuola calcio Elite con tutte le squadra giovanili ai massimi livelli regionali con più di 300 ragazzi e 22 squadre giovanili e diversi ragazzi che si sono formati con noi militano ora in team professionistici. La prima squadra, che ho preso in Seconda categoria ha vinto 4 campionati in 13 anni e non è mai stata retrocessa ed ora milita con ottimi risultati in Eccellenza avendo dovuto rinunciare tre anni fa alla serie D non per merito, arrivò al sesto posto battendo anche il Padova poi promosso in una memorabile partita a Mogliano, ma solo per disponibilità economica e per non fare il passo più lungo della gamba, dopo la rinuncia del socio di allora Michielan. Soprattutto abbiamo fatto dell'Union Pro un ambiente unico ed armonioso, un'oasi di verde e di entusiasmo, fatto di grande collaborazione e di valori sani condivisi da tutti, di amore per i colori della società ed i valori dello sport, di professionalità anche se non professionismo, di voglia di migliorarsi, dove tutti sono contenti di impegnarsi, di giocare o solo di condividere e tifare. ll cuore Union Pro non molla mai!

Avevamo anche altri progetti per il futuro, come la nuova struttura della club house ed il campo da calciotto a Mogliano, a cui crediamo ma che abbiamo dovuto sospendere.

In questi anni ho cercato di rafforzare la compagine societaria, senza però mai trovare imprenditori seriamente disposti a condividere tutto questo con me ed il mio gruppo di dirigenti ed allenatori ed in questo ho mancato. E' venuto a mancare anche il sostegno delle municipalità, che ha preso più che dato a chi sul territorio offre una prospettiva sana a quasi 350 ragazzi. Cosi sicuramente il mio gruppo dirigente si è dedicato più alla crescita tecnica delle squadre ed all'impegno sui campi che alla valorizzazione di quanto si è fatto attraverso i social media e la creazione di una rete commerciale. Sono tutte cose che la nuova dirigenza sa ed a cui saprà mettere mano per migliorare e dare uno slancio nuovo ad un club che quest' anno compie 90 anni.

I fatti giudiziari che mi hanno mio malgrado coinvolto per la mia attività imprenditoriale, ed a cui ho dato spiegazione chiara, puntuale ed esaustiva e per i quali spero verrà fatta chiarezza e giustizia, anche se purtroppo i tempi si stanno dimostrando inaccettabilmente lunghi, mi hanno costretto a prendere questa dolorosa decisione. ll danno sulla mia persona e sulle mie attività personali di questa che ad oggi è solo un'indagine, senza alcun riscontro processuale, è stato enorme, e la cessione del club decisa in questo modo certamente comporta un grande sacrificio anche economico rispetto a quanto sarebbe stato possibile fare senza i vincoli che ciò ha causato. Ho dovuto rinunciare a tutti i miei crediti verso la società per i numerosi prestiti fatti che erano comunque solo una piccola parte di quanto fatto negli anni per la società e rispetto a quello che credo sia il suo valore reale. Ma ora la priorità era lasciare la società nelle mani giuste e questo obiettivo è stato raggiunto.

Credo che una eccellenza del territorio come l'Union Pro debba ora essere sostenuta anche in misura maggiore da tifosi, cittadini ed imprenditori rispetto a quanto fatto fino ad oggi ed invito tutti a partecipare ed a stare vicino a questa nuova avventura che parte ora ed i tifosi a riempire le tribune e stare vicini con entusiasmo ai nostri ragazzi. I nuovi soci non si dovranno mai sentire soli e per quanto potrò continuerò ad offrire il mio sostegno nelle forme che mi verranno richieste e mi vedrete alle partite a gioire insieme a loro per i nuovi successi come è nel mio spirito.

Voglio in questo momento ringraziare chi mi è vicino e non mi ha mai fatto mancare la sua stima, il suo affetto e solidarietà ed assieme ai quali gioirò quando questo dura prova sarà terminata".

Presidente FC Union Pro 
lng. Marco Gaiba

FC Union Pro 
Amministratore Unico 
Massimo Passarella

0 commenti:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.